DSA (disturbo specifico dell'apprendimento)

DSA (disturbo specifico dell'apprendimento)

DSA (DISTURBI SPECIFICI DELL'APPRENDIMENTO) I DSA sono disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente che si manifestano con l'inizio della scolarizzazione. Il bambino o in generale lo studente con dislessia legge con più lentezza e difficoltà rispetto alla norma dei bambini di pari età e scolarità: a seconda dell’incidenza del dist... [Continua]
Discalculia

Discalculia

La discalculia è il disturbo specifico dell’apprendimento che corrisponde alla difficoltà di apprendere la matematica è infatti generalmente percepita come una difficoltà specifica, inerente all’area dell’apprendimento, per la matematica, o più esattamente, per l’aritmetica in relazione all’elaborazione di calcoli di base anche dei più semplici, (addizioni - sottrazioni), e le esecuzioni di... [Continua]
Disortografia

Disortografia

  La disortografia è un disturbo specifico dell'apprendimento, in particolare della scrittura che non rispetta regole di trasformazione del linguaggio parlato in linguaggio scritto non imputabile alla mancanza di esperienza o a deficit motori o sensoriali. (la disortografia si può definire come un disordine di codifica del testo scritto, che viene fatto risalire ad un deficit di funzionamento delle comp... [Continua]
Disgrafia

Disgrafia

Disgrafia   La disgrafia, nota come disturbo della scrittura, è un disturbo specifico della scrittura, nella riproduzione di segni alfabetici e numerici. E' un disturbo non verbale, che coinvolge tipicamente la scrittura di parole e di numeri e l’utilizzo del segno grafico. Il bambino con disgrafia può risultare anche impacciato ed in difficoltà con alcuni compiti di motricità fine. Può inoltre ri... [Continua]
Dislessia

Dislessia

Dislessia   La dislessia è un disturbo dell’apprendimento che provoca difficoltà nel procedimento di lettura e nella comprensione di testi scritti. Si tratta di una condizione permanente, che non è affatto indice di pigrizia o di ridotta capacità intellettiva, anzi, spesso interessa ragazzi brillanti con alti quozienti intellettivi. Oggi, grazie alla precocità delle diagnosi, ai trattamenti indivi... [Continua]